“Fratelli tutti”, ecco l’enciclica sociale di Papa Francesco

Fraternità e amicizia sociale sono le vie indicate dal Pontefice per costruire un mondo migliore, più giusto e pacifico, con l’impegno di tutti: popolo e istituzioni.

Imagem


Domenica (04/10), memoria liturgica di San Francesco d'Assisi, Papa Francesco ha lanciato la nuova enciclica "Fratelli Tutti", dando vita, nella stessa piccola città di Assisi, in Italia, a un nuovo percorso di Fratellanza cristiana.

L'enciclica si propone di rispondere alla seguente domanda: "Quali sono i grandi ideali ma anche le strade concrete per chi vuole costruire un mondo più giusto e fraterno nei rapporti quotidiani, nella vita sociale, nella politica e nelle istituzioni?". Il documento, trattato dallo stesso Papa come una "enciclica sociale", ha come sfondo le "ammonizioni" che san Francesco d'Assisi rivolgeva ai suoi fratelli di comunità, al fine di incoraggiare a vivere i valori del Vangelo.

Sullo sfondo della pandemia Covid-19, che come rivela Francesco, "scoppiata inaspettatamente mentre scrivevo questa lettera", "Fratelli Tutti" vuole dimostrare che "nessuno si salva da solo" e che è il momento di "sognare come un'unica umanità", in cui siamo "tutti fratelli".

In 8 capitoli, il Pontefice evidenzia quali sono i punti essenziali perché la fraternità tra i popoli possa, insomma, essere restaurata, secondo i valori del Santo Vangelo.

Dai un'occhiata all'enciclica completa e unisciti al Papa in questa lotta per la pace, il rispetto e l'unità: